non come Cartesio

L’importante è non fare la fine del povero Cartesio…

e’ necessario che il ‘ricercatore’ (=lo scienziato) si LIMITI a fare SOLO questo!

Diversamente finisce in un campo minato: quello dei filosofi …che lo divoreranno.

Il modo ‘giusto’, invece di fare le cose è applicare l’effetto magusta: ti sto vicino, al pelo, ti ‘provoco’ ma resto fuori portata.

L’unica cosa sensata ed importante che un ricercatore può fare verso la Filosofia è PORLE DOMANDE… le ‘peggiori’, le più radicali, proprio quelle che la possono fare implodere… GUAI, però, se tentasse di dare lui stesso le risposte! Cadrebbe nella trappola mortale. Non è, infatti, plausibile per lui riuscire a svestirsi del rapporto hardware con la realtà e l’esperienza… E, proprio perché non ci riuscirà, non deve neppure provarci: Cartesio insegna!

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in pensieri di fondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...